Torna al blog

Eventi

Breathe the light | Reportage Euroluce 2017

Elementi architettonici, design e aree verdi. Dietro alle pareti nere del nostro stand si celava un concept che vedeva il prodotto protagonista, libero da ogni ambientazione, affinché come un’opera d’arte potesse essere soggettivamente interpretato.

Sineddoche “Figura retorica per la quale si usa figuratamente una parola di significato più o meno ampio di quella propria.”

Così abbiamo deciso di interpretare il design tecnologico dei 6 prodotti di punta presenti nel nostro stand ad Euroluce. Il tema è stato affrontato estrapolando la principale caratteristica di ogni corpo illuminante per descriverne la sua totalità. 

I prodotti sono stati installati in modo da valorizzare oltre che il design stesso, anche la componente materica, esaltata da installazioni che riconducono a forme senza però tradursi in significato. 

Sono così nati sei ambienti dalle forme iconiche, caratterizzate da elementi puri, quasi onirici, che assecondano e contemporaneamente esaltano le linee minimaliste dei prodotti presentati.

Questi ambienti presentavano 5 prodotti della collezione Material & Design LightingMongolfier, Monarque, Diphy, Oxygen e Flurry in versioni inedite, con nuove finiture, dimensioni e forme.

Insieme a loro Tour, prodotto che idealmente unisce la collezione design alla nuova collezione Architectural Lighting presentata per la prima volta proprio a Euroluce.

Fuori dalle nicchie, a rappresentare fisicamente la collezione, alcune nuove soluzioni outdoor come Fylo+, Dirigo, Peak MaxiCem, con nuovi prodotti per interni come Gypsum Cell e Rada.

Euroluce ha visto anche una piccola preview della nuova collezione professionale, come i piccoli segnapasso Dot e Laella insieme ad alcuni prodotti per l’architainment come le barre Archiline RGBW, (un’evoluzione dei profili per l’illuminazione di facciate) e le Paseo Move che componevano il media facade dinamico dietro al bancone: i particolari diodi inseriti possono essere controllati singolarmente, permettendo quindi di poter utilizzare le barre per una sorta di monitor per proiezioni.  

Nel cuore dello stand, ha trovato spazio la tecnologia grow lighting nata dalla collaborazione con Bulbodeclinata nelle ormai famose Chlorophyll che permettevano la crescita di 25 piante aromatiche e le nuove Xilema Grow, perfette per la crescita indoor di giardini verticali.

Milano è stata anche un’occasione per presentare prodotti freschi di premiazioni: Diphy e Oxygen che si sono aggiudicate il Red Dot Award 2017 e Dirigo l’IF Design Award.

Non poteva mancare il Red Dot Award 2016, 2nights, che con i suoi quattro differenti mood ha scandito i tempi nelle nostre giornate milanesi.

Have you breathed the light?

    Resta informato sui nostri prossimi eventi, iscriviti alla newsletter!

    Condividi