Vai al contenuto
Tutte le news

Decorare gli spazi con la luce

Interviste

5 febbraio 2016

Decorare gli spazi con la luce

La più importante qualità degli spazi è la luce: sia essa naturale o artificiale, la luce è quell’aspetto che più di ogni altro definisce gli spazi ed i volumi in cui ci troviamo, sia all’interno che all’esterno.

Articolo a cura di Giorgia Ceccato di finetodesign.com per Linea Light Group.

La più importante qualità degli spazi è la luce: sia essa naturale o artificiale, la luce è quell’aspetto che più di ogni altro definisce gli spazi ed i volumi in cui ci troviamo, sia all’interno che all’esterno.
Vari studi hanno evidenziato l’importanza di una buona illuminazione, dopo aver scoperto che, per il tipo di luce e l’intensità, influisce positivamente o negativamente sul benessere delle persone, sulle loro emozioni e sugli stati d’animo. In un ambiente ben illuminato le persone si sentono a loro agio, serene e produttive dal punto di vista lavorativo; in un ambiente mal illuminato al contrario tendono ad incupirsi, fino ad arrivare, talvolta, a manifestare dei malori.

La progettazione dell’illuminazione deve essere finalizzata a rendere ottimale la prestazione visiva richiesta in un determinato spazio, in relazione all’uso finale, ed a far stare bene le persone. È qui che si misura l’abilità del progettista o del lighting designer: saper calibrare al punto giusto la luce degli spazi, di giorno come di notte.
Una richiesta frequente oggigiorno, da parte dei committenti, è volere un’illuminazione artificiale poco invasiva, dove le fonti luminose restino nascoste per non intaccare l’estetica degli ambienti. Per far fronte a queste richieste tra le varie proposte emergono le illuminazioni decorative.

Qualsiasi apparecchio luminoso messo a vista contribuisce all’aspetto estetico e finale degli spazi; per questo si stanno studiano da anni soluzioni che sempre più integrano l’illuminazione con gli elementi decorativi. Le illuminazioni decorative apportano un duplice vantaggio agli spazi: illuminano e decorano contemporaneamente, si possono installare sia negli spazi interni che in quelli esterni.

Proprio a questa categoria, delle illuminazioni decorative, fa parte una delle ultime proposte di Linea Light Group: MOONFLOWER, un’installazione modulare da parete. La prima volta che ho visto una parete Moonflower ho pensato “che bel decoro” soffermandomi quindi sull’aspetto decorativo, mettendo in secondo piano l’illuminazione.
E’ proprio questo un vantaggio delle illuminazioni decorative: non esiste un confine preciso tra l’oggetto di decoro e l’oggetto d’illuminazione. Per alcuni sono decorazioni che illuminano mentre per altri sono luci che decorano, è solo questione di punti di vista.

Adottare illuminazioni decorative può rendere ancora più unici e suggestivi gli spazi, la scelta ideale per hotel, aziende e spazi urbani, per quei luoghi in cui i dettagli fanno la differenza e fanno si che la gente ne rimanga impressionata. Illuminazioni di questo tipo, integrandosi nell’arredamento, ricreano luoghi d’incontro ideali.
Le illuminazioni decorative possono giocare su forme fisse, o in movimento, e variazioni di colori, che unite creano ambienti versatili ed in cui è piacevole stare.

Condividi questo articolo