Progetti

Catania - Italia

Radicepura

Tra amore per la natura e sostenibilità

Un’antica struttura padronale abbandonata diventa vivaio e centro congressi.

Radicepura è un parco botanico e centro congressi incastonato nelle pendici dell’Etna: un centro di eccellenza florovivaistica dove paesaggisti, studiosi, esperti e appassionati possono trovare uno spazio incantevole e polifunzionale. Dagli oltre 5 ettari di parco, all’antica struttura di fine ‘800, recuperata e trasformata in un meeting centre, alle strutture ricettive per eventi privati: una antica dimora di campagna trasformata in un luogo di passione per la natura nel rispetto della sostenibilità.

Radicepura

Reinterpretazione degli spazi

Gli edifici presenti nel parco sono stati riqualificati e trasformati in un grande centro congressi ed eventi. Le bellissime strutture, frutto dell’antica artigianalità siciliana si presentano come edifici di grande bellezza e pregio arricchiti da volte dipinte, colonnati di pietra lavica, frontali di pietra scolpiti a mano: elementi che necessitano di una luce attentamente posizionata nell’architettura e tecnicamente prestante per ottenere un’atmosfera suggestiva. Gli interni delle grandi sale di rappresentanza vengono illuminati da Pound, scelti per le alte prestazioni e il design essenziale, in grado di integrarsi nell’ambiente senza essere invasivo, lasciando il posto da protagonisti alle travature e gli elementi in pietra originali, recuperati e restaurati. Le suggestioni continuano nei cortili esterni, dove le geometrie dei porticati e dei vialetti sono sottolineate da Suelo e Quara, che discretamente illuminano gli edifici e il passo con effetto scenografico, sottolineando proprio i punti di forza dell’architettura del tempo. Paseo creano ritmo luminoso, incassati nelle pareti perimetrali del palazzo padronale e lungo i muretti e le ringhiere sul limitare dei cortili.
Radicepura Radicepura Radicepura Radicepura Radicepura

    Prodotti correlati

    La scelta dell’illuminazione LED e dei bassi consumi risultanti è parte integrante di un intento più ampio volto alla sostenibilità e al rispetto per la natura, parte integrante e motivazione di origine dell’intero progetto. Radicepura è infatti un parco energeticamente e idricamente autosufficiente, grazie a importanti scelte progettuali e architettoniche. Il tetto della Serra è ricoperto da pannelli fotovoltaici che permettono al parco di autoalimentarsi, mentre l’irrigazione dell’intero vivaio si appoggia ad un impianto di recupero dell’acqua piovana. 


    Progetto: Arch. Giuseppe Scannella 
    Foto: Moreno Maggi

    Sfoglia la gallery

      Condividi